xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Tuesday Data Corner: Newcastle e City a valanga, Arsenal e United perfette

   

A+ A A-

Tuesday Data Corner: Newcastle e City a valanga, Arsenal e United perfette In evidenza

PREMIER LEAGUE TUESDAY DATA CORNER/ LONDRA - Ci sono mancati tantissimo i protagonisti degli ultimi turni, fuori per infortunio, ma non vi preoccupate che la Premier League non si è fatta mancare nulla nemmeno in questo weekend. 550 sono le presenze dal 1' di Gareth Barry, che è secondo in questa classifica dietro a JamesAnder Herrera ha segnato 8 gol con il Manchester United con solo 10 tiri in porta, ne parleremo. 3 sono gli autogol guadagnati dal Chelsea, i capocannonieri Blues in stagione sono fermi a 2 gol. 

Partiamo dall'esordio di Klopp in Liverpool-Tottenham. Gegenpressing e la sua versione Anglo-spagnola portata in campo da Pochettino danno vita ad un match dove si corre tanto e si sbaglia tanto: i Reds perdono 34 palloni indice che l'era tedesca è iniziata dalla corsa. Origi colpisce un legno che avrebbe cambiato la sua storia, ma i Reds calano nel possesso palla mentre aumentano il numero di tiri e la velocità di un possesso palla praticamente identico agli avversari. Nelle due squadre non si accendono i trequartisti e la partita è offensivamente povera (4 a 3 i tiri in porta, vantaggio Spurs) anche se Mignolet ha dovuto esibirsi in 3 parate fenomenali. 

Torna a vincere il Chelsea nel segno della rivoluzione: debutta RahmanAzpilicueta a destra e fuori ci finiscono anche Oscar e Hazard e nella mischia ci finisce Lotus-Cheek. Dall'altra parte ennesimo esperimento di Sherwood che dopo il 4-3-3 si affida al 4-2-3-1 con risultati buoni e cattivi. La partita non va male per i Villans che riescono a creare più occasioni all'interno dell'area (la mira manca ma non si può avere tutto nella vita), con il 63% dei tiri che vengono effettuati in the box. Il peccato originale lo commette la coppia Lescott-Guzan che offrono palla a Willian e regalano il gol a Diego Costa. Poi sull'1-0 i campioni in carica riescono ad addormentare la partita dopo l'autogol, propiziato dallo stesso attaccante spagnolo, di Hutton che taglia le gambe e chiude i conti.

Da questa partita ci aspettavamo di più ma è andata come è andata. Crystal Palace v West Ham si è sviluppata in maniera equilibrata nel primo tempo dove le due squadre giocano benissimo dando spazio al talento dei vari Zaha, Puncheon, Lanzini, Payet... I protagonisti però sono due: Jenkinson che prima segna e 1' dopo concede il rigore (trasformato dall'immenso Cabaye) e Gayle che in 12' si prende il rosso e cambia il piano. il secondo tempo è una furia con gli Hammers che collezionano quasi 20 tiri, facendo scendere in campo quasi tutta la loro potenza offensiva (Carroll, Jelavic e Zarate entrano dalla panchina) e all'88' dopo aver anche colpito un palo la sbloccano Lanzini che poi decide anche di servire l'assist a Payet per il 3-1 finale. 

Il match a Goodison Park ce lo aspettavamo più combattuto ma il Manchester United se la gioca alla grande. Rooney torna in mezzo all'attacco e nella sua città torna anche al gol dopo 1,550 minuti in trasferta. Van Gaal ci sorprende così: Martial si sposta sulla fascia, Depay va fuori e Herrera lo ripaga con un gol, un assist ma soprattutto con una prestazione maiuscola: 93% dei passaggi riusciti ma soprattutto la capacità di verticalizzare il gioco in una squadra che troppo spesso va in orizzontale. Lo spagnolo potrebbe essere la chiave tattica per l'olandese; la squadra di Matrinez subisce 2 gol in 3 minuti e in quel momento sparisce: 12 tiri tentati, 3 in porta; 52% di possesso e 81% di passaggi riusciti, ma anche 14 palle perse che aprono la strada al secondo gol dove i Toffees hanno perso 3 volte palla nella stessa azione. Esame fallito.

Che dire da questa partita ci aspettavamo un risultato del genere? Forse no ma in questa giornata sono successe tante cose belle, per esempio la cinquina che ha calato il Manchester City in casa contro il Bournemouth. Citizen senza Aguero e Silva allora ci si affida a Sterling. L'inglese si sposta alle spalle di Bony e in due fanno 5 gol e 1 assist. De Bruyne e Navas fanno un assist a testa, Ieanacho sarebbe anche riuscito a farne un altro di gol ma è stato annullato, insomma il dominio dei Citizen è stato pressoché totale. La difesa Cherries commette errori gravi e nonostante il possesso maggiore arrivano solo 5 tiri di cui 1 in porta. La partita per i padroni di casa è stata troppo facile, tanto campo da attaccare in velocità e nessun pericolo sul quale difendere.

Poteva passare inosservata ma questa partita ha veramente offerto parecchio spettacolo: Southampton e Leicester City non hanno deluso. I Saints giocano bene il primo tempo e la sbloccano grazie ai due difensori centrali. Le Foxes come al solito concedono troppo ma nel secondo tempo inizia l'assalto. La squadra di Ranieri tira 27 volte in porta, solo 7 però sono dentro i pali e pericoli per la difesa avversaria. Al 46' dalla panchina si alzano Dyer e Mahrez e mettono in tremenda difficoltà la squadra di Koeman che perde compattezza e alla fine concede due gol a Jamie Vardy. Non sappiamo da dove abbia tirato fuori tutto ciò e dove inizino i meriti dell'allenatore ma nelle ultime 10 partite ha segnato 10 gol: corre, pressa, dribbla, fa respirare la squadra, segna in tutti i modi e a gennaio? Per il momento godetevi il capocannoniere della Premier League.

Questa partita non è stata proprio l'essenza dello spettacolo. Sono due delle squadre che tirano meno in porta, appena 3 tiri in porta in questa partita; prevalentemente giocano senza il pallone e con tutti gli 11 sotto palla ma in questa partita una delle due dove giocare la palla e con risultati non proprio eccelsi. Il WBA alla fine con l'unico tiro in porta in partita riesce a trovare la via del gol con il solito immenso Mr. The Hawhrons Berahino che in casa ha segnato il 76% dei suoi gol in Premier League. Da tutte e due le parti tanta fatica a far arrivare la palla in attacco: Rondon muore di solitudine e con Fletcher, Borini, Larsson e Gomez in campo il Sunderland ha in M'Vila il suo uomo più pericoloso. In fin dei conti i punti valevano più di tutto e i Black Cats sono ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale.

Il sabato si è concluso con un altro derby londinese quello tra Watford e Arsenal. In una Premier League dove si segna molto e di conseguenza di prendono tantissimi gol (la miglior difesa ha subito 7 gol in 9 giornate la terza 10)  gli Hornets sono dotati del peggior attacco del campionato. Per Flores c'è qualcosa che non funziona perché la difesa è molto solida ma quando a Vicarage Road arrivano i Gunners è difficile contenerli. E' la classica partita di Wenger: 60% di possesso, 17 tiri, 88% di passaggi riusciti, 19 dribbling. Il muro Hornets crolla dopo un'ora di gioco dopo aver faticato tantissimo nel rincorrere l'avversario: la squadra ospite lavora benissimo sulle due fasce con Sanchez-Monreal e Ramsey-Bellerin protagonisti e con un Ozil ispiratissimo in questo periodo che serve due assist. Se ad ogni partita i Gunners riusciranno ad avere questa pazienza sarà veramente difficile non farli segnare.

Il Newcastle United finalmente ci fa vedere che non siamo ancora ai titoli di coda. Contro il Norwich la squadra di casa passa in avanti poi i Canaries prima prendono un palo e pareggiano con un Mbokani che potrebbe fare l differenza per la squadra di Neil; dopo il pareggio ancora i Magpies che rialzano la testa e sempre su assist di Sissoko segna Wijnaldum. Il 3-1 lo fa Perez ma c'è ancora tempo per i Canaries che con il solito Redmond si riporta sotto. Dopo 45' è 3-2, alla ripresa del gioco benissimo i Cnaaries che costringono Wijnaldum ad una grande giocata difensiva ma che qualche minuto dopo prendono anche il 4° gol sempre firmato da Aleksandar Mitrovic. Dopo un altro legno per gli avversari Gini Wijanldum ha il tempo per segnarne altri due e diventare il primo giocatore del Newcastle dopo Shearer a segnare 4 gol in una partita. Come sono arrivati 6 gol? Sulla fascia destra lavorano benissimo i Magpies che con 2 punte e l'inserimento costante dell'olandese creano parecchi problemi, diciamo che rispetto agli 8 tiri a partita di media stavolta ne sono arrivati 11 e si può ancora migliorare; i Canaries a questo punto devono migliorare in difesa senza rinunciare ad un atteggiamento molto propositivo. 

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
Damiano Bezzi

Studente classe '95 che frequenta la facoltà di LINFO, con la passione poi sfociata in mania per il calcio, soprattutto internazionale, ed una religiosa fede per la Premier League.

Torna in alto