xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Sounds of Football: "We are the Champions", "We're goin' up", canti di tifosi festanti

   

A+ A A-

Sounds of Football: "We are the Champions", "We're goin' up", canti di tifosi festanti In evidenza

Siamo ormai arrivati alla fine della stagione, ma prima di “abbandonare” il calcio per le spiagge o per il calciomercato è soprattutto il momento di festeggiare. A festeggiare nelle ultime settimane e per le prossime saranno veramente in tanti ma sostanzialmente in questo periodo sono i cori dei promossi e dei vincenti. Da una parte a farla da padrone è una super hit della musica inglese mentre dall’altra c’è la passione e la voglia di festeggiare di chi ha inseguito il sogno per tutta una stagione assalito dall’ansia e dal pensiero che prima o poi tutto potesse finire.

 

 

“We are the Champions”, “We’re Going Up”.

 

Siamo sicuri che in qualche angolo di Londra c’è ad un certo punto è partito quell’accordo che per i tifosi sancisce più di ogni altra cosa che la missione è stata compiuta. Sì, perché ogni tifoso di calcio che si rispetti conosce quelle favolose note e il magico ritornello. Non a caso la canzone è conosciuta ovunque e non a caso dal 1982 al 2014 la canzone è stata sempre suonata per celebrare i campioni del mondo. Sicuramente ai tifosi del Chelsea non importa che loro siano “solo” campioni d’Inghilterra perché alla fine per loro è un po’ come essere i campioni del mondo. La canzone ricorda quasi tutte le fatiche della squadra durante la stagione e l’ansia del tifoso nell’attesa: “I’ve paid my dues time after time/ I’ve made my sentence but commited no crime/ and bad mistakes I’ve made a few/ I’ve had my share of sand/ kicked in my face/ but I’ve come through”. Poi il liberatorio “We are the Champions” fatto proprio su misura di festa per il titolo. La carica del ritornello infatti mette tutti d’accordo siamo stati i migliori nonostante tutto ce l’abbiamo fatta lottando e mettendo tutti in riga. Nella canzone inoltre si fa riferimento ai perdenti che vengono un po’ scherniti da quel “No time for losers” per niente apprezzato dai tifosi del rugby, che non ammettono gli sfottò. Nella cultura calcistica invece un sano sfottò come questo ci sta proprio bene, soprattutto quest’anno con Mou campione (come succede spesso) che si scaglia contro i perdenti; sembrerebbe quasi una sua frase regalata ai Queen.

 

Dall’altra parte invece c’è un coro che avrà risuonato nei campi delle altre leghe dalla Championship fino all’ultimo grado della piramide. Un testo semplice con un ritmo molto semplice ma travolgente che ti fa venire voglia di partire e andare in mezzo ad una di quelle curve che ballano al ritmo di “We’re Going Up”, la canzone che viene intonata in ogni festa per la promozione e che è anche diventato lo slogan ufficiale per le squadre che salgono di categoria. Coro che potrete sentire anche a Wembley durante le finali dei play-offs che saranno giocate tra qualche giorno. Dal 17 maggio al 25 si giocheranno infatti nel palcoscenico più importante del Regno Unito, dalla Conference alla Championship passando per League Two e League One, in bocca al lupo a tutti coloro che inseguono il “Going Up”.

 

Il tempo del calcio sta per finire, noi intanto rinnoviamo i complimenti a tutti i campioni e tutte le squadre che hanno raggiunto la promozione aspettando anche di capire chi le raggiungerà.

 

 

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
Damiano Bezzi

Studente classe '95 che frequenta la facoltà di LINFO, con la passione poi sfociata in mania per il calcio, soprattutto internazionale, ed una religiosa fede per la Premier League.

Torna in alto