xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Sounds Of Football: L'"Iron Hand" dei minatori guidata da Clough

   

A+ A A-

Sounds Of Football: L'"Iron Hand" dei minatori guidata da Clough In evidenza

Oggi rendiamo omaggio a quella che è la festa dei lavoratori. Parleremo di quello che è ancora oggi lo sciopero più lungo dai tempi della Grande Guerra. Lo scenario è quello inglese. Marzo 1984. Il tutto inizia quando il governo conservatore di Margaret Thatcher decide di chiudere la miniera di carbone di Cortonwood, nello Yorkshire.

Fu il primo passo di un lungo smantellamento che portò alla perdita del lavoro per più di ventimila addetti. Di lì a poco una rivolta sarebbe iniziata, per cessare solo nel marzo dell'anno successivo. Tutte le città iniziarono a mobilitarsi. Più di centoventi mila persone furono coinvolte, guidate dall'Unione Nazionale dei Minatori. Il bilancio finale? 2 morti, più di 1700 feriti, quasi 12000 arresti e 5000 processi. 

Città simbolo di tale rivolta fu Nottingham, e una figura di rilievo non può che essere Brian Clough. Ma andiamo per gradi. Nottingham non può non essere nominata quando si parla della Working Class. Anzi, può essere considerata il simbolo di tale classe sociale. E' qua che si è formata l'Inghilterra proletaria. Tra quartieri periferici e ciminiere. Una vera "piazza" carbonifera. I minatori qua vivevano per il calcio, una delle poche cose che li riusciva a distrarre durante le poche ore di relax che gli venivano concesse. Il Nottingham Forest era più di una semplice passione. E Brian Clough più di un grande allenatore. Lui che, al di là del palmarès sportivo, ha davvero dato tutto per il suo popolo. Tanto da appoggiare i suoi Garibaldins contro il nemico, troppo forte da battere. Da buon socialista qual'era, appoggiò la sua fazione. Un eroe d'altri tempi, non solo per i propri tifosi ma per un'intera classe sociale, forse la più grande in quegli anni. 

Il tutto lo vogliamo chiudere con una canzone che rispecchia il clima che si viveva in quel periodo. Il gruppo è quello dei Dire Straits, il titolo "Iron Hand". La canzone mette in risalto la violenza brutale con la quale le forze dell'ordine si scagliarono contro i protestanti. Il testo fu ispirato soprattutto dall'intervista rilasciata dalla Regina nella quale dichiarò che la polizia aveva esagerato, come viene anche citato: 

"oh, la volontà di ferro e il pugno di ferro

nella verde e bella terra d' inghilterra

niente musica per la scena vergognosa

quella notte si disse che anche la regina rimase scioccata" 

CLICCA QUI

Si diceva: "Se Maggie non la sconfiggono i minatori, chi potrà farlo?" 

Ma, alla fine, nemmeno loro ci riuscirono. 

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
Francesco Viscuso

Studente in Lingue, romano, nato ill 25/08/1993. Si definisce un vero e proprio football-addicted, in particolar modo di calcio inglese. 

Torna in alto