xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Road to France - Gli avversari: Polonia

   

A+ A A-

Road to France - Gli avversari: Polonia In evidenza

ROAD TO FRANCE POLONIA EURO 2016 IRLANDA DEL NORD/ BELFAST - La formazione polacca, considerata una delle possibili sorprese del torneo, è stata inserita nel girone C con Irlanda del Nord, Germania e Ucraina.

 LE STELLE

Come detto già in precedenza, la rappresentativa polacca viene indicata dagli addetti ai lavori, come una delle rivelazioni che potrebbe mettere il bastone tra le ruote alle squadre più blasonate. L'autentico trascinatore della squadra è senza dubbio Robert Lewandoski, autore di una strepitosa stagione sia con il Bayer Monaco che con la Polonia con la quale, nel girone di qualificazione ha realizzato cinque importanti marcature. Chi pensa che in attacco la squadra possa essere dipendente dal bomber del Bayern Monaco si sbaglia di grosso; nelle recenti amichevoli sia Milik, punta dell'Ajax, che Wszolek, si sono mostrati assolutamente adatti alla situazione. Da non dimenticarsi anche la presenza in squadra del "fiorentino" Jakub Blaszczykowski, che in nazionale appare uno dei tanti punti fermi su quale fare affidamento insieme a Kamil Glik, assoluto leader difensivo. Anche in porta il team allenato da Nawalka, può contare addirittura su due uomini di grande spessore: saranno infatti Wojciech Sczesny e Lukasz Fabianski a contendersi il posto da titolare, con il secondo che appare decisamente favorito.

I PUNTI DEBOLI

Abbiamo parlato in precedenza della non dipendenza da parte dell'intera squadra rispetto alle prestazioni di Lewandoski; è comunque chiaro però, che la forma dell'attaccante ex Borussia incide molto sui risultati dell'intera squadra e quindi, un Lewandoski al corto di energie per una stagione travagliata con il Bayern, potrebbe essere un problema piuttosto grave per Nawalka. Molti dubbi si hanno anche sull'apparato difensivo: Glik, come detto, rappresenta anch'esso un buon punto di forza ma i compagni di reparto, non sembrano poter garantire sicurezza difensiva alla squadra. Accanto al difensore del Torino, dovrebbe giocare un'altra conoscenza del calcio italiano, Salomon, centrale del Cagliari, che con tutto il rispetto, non sembra poter essere in questo momento, un difensore pronto per una competizione europea così importante. Avanzando di qualche metro in campo, ci accorgiamo di come a centrocampo, la situazione sia molto simile a quella descritta in precedenza; anche qui, c'è un solo punto fermo sul quale fare affidamento, Grzegorz Krychowiak, mediano 26enne del Siviglia, e tanti uomini che sulla carta sembrano non esser pronto a reggere l'urto di una competizione così importante. Chi giocherà affianco di quest'ultimo? Le opzioni sono molteplici: si passa dalla quantità di Joklowiec, roccioso centrocampista militante nel Legia Varsavia, alla qualità rappresentata dall' empolese Zielinksi e da Linetty, classe 95 che gioca nel Poznan.

IL CAMMINO

Il girone di qualificazione per la Polonia, ha avuto il merito di riportare la fiducia all'interno di un sistema, il movimento calcistico polacco, che con la non qualificazione a Brasile 2014, era andato fortemente in crisi. Inserita nel gruppo D, con Germania, Irlanda, Scozia, Georgia e Gibilterra, la squadra allenata da Nawalka, si è classificata seconda, dietro di appena un punto dalla Germania campione del mondo in carica. Inoltre, l'11 ottobre 2014, la Polonia ha sconfitto appunto la rappresentativa tedesca in un match che è rimasto nella storia dello sport polacco. Significativo anche il fatto che Lewandoski e co, abbiano perso una solta partita (con la Germania in trasferta), dimostrando carattere e compattezza visto anche le difficili sfide che hanno dovuto affrontare; le trasferte infatti in Scozia e in Irlanda, sono storicamente difficili per tutti, ma la Polonia è sembrata essere una squadra cinica e matura sotto questa punto di vista.

IL CALENDARIO

Polonia v Irlanda del Nord ore 18.00, Nizza, 12 giugno

Germania v Polonia ore 21.00, Saint-Denis, 16 giugno

Ucraina v Polonia ore 18.00, Marsiglia, 21 giugno

 

 

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(1 Vota)
Torna in alto