http://duvporn.com pornbrothers hd young porn mobile porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Rangers, ecco il Club 1872: una nuova forma di partecipazione popolare

   

A+ A A-

Rangers, ecco il Club 1872: una nuova forma di partecipazione popolare In evidenza

RANGERS CLUB 1872 / GLASGOW - Le parti ci stavano lavorando da mesi, ora è ufficiale: nel sistema di govenance dei Rangers irrompe il Club 1872: un nuovo organo di rappresentazione della volontà dei supporters di Ibrox che, con il loro ingresso nel boardroom del club, avranno il compito di influenzare le scelte del Cda in base al volere popolare.

Gli incontri tra il Consiglio di amministrazione dei Gers e i gruppi di tifo organizzato erano iniziati lo scorso marzo e così, dopo tre mesi di trattative, è stato annunciata la nascita del Club 1872 che, in qualità di soggetto giuridico, unirà tutti i gruppi dei tifosi e diventerà gradualmente azionista rilevante del Rangers International Football Club.

La sfida che attende ora il Trust sarà quello di fare da collante alla volontà di ogni singolo gruppo di supporters, ma allo stesso tempo potrà godere di una forma di contatto diretto e privilegiato con il baord, oltre che di rappresentazione economica e coinvolgimento popolare all'interno della governance del club.

Annunciata la nascita, il Club 1872 ha ora in programma una serie di incontri per diffondere il proprio programma e dare vita alla raccolta fondi, quella che permetterà al Trust di entrare nell'azionarato dei Rangers, sperando nel giro di un anno di poter inserire un proprio rappresentante all'interno del Consiglio di amministrazione. Secondo i regolamenti, infatti, l'acquisto del 5% delle quote permetterebbe al Supporters' Trust di poter convocare l'Assemblea Generale, mentre il raggiungimento del 25% delle quote conferisce il potere all'organizzazione di porre un veto alle decisioni prese dal board.

Il ramo direttivo del Club 1872 sarà composto da sette membri, eletti annualmente. Avranno il compito di fare da tramite tra la volontà dei tifosi e quella del club, affidandosi al del Supporters Liaison Officer della società: una figura designata, e da pochi anni introdotta anche in Italia, di fare da ponte nella collaborazione tra pubblico e club.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto