pornbrothers hd young porn mobile porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Premier League, l'ultimo mercato segna un nuovo record: 1.6 miliardi il volume d'affari

   

A+ A A-

Premier League, l'ultimo mercato segna un nuovo record: 1.6 miliardi il volume d'affari In evidenza

Verrà ricordato come il mercato dei Lukaku, dei Lacazette e dei Morata; ma anche quello del ritorno di Rooney all’Everton, della parentesi bis di Ibrahimovic con lo United, e dei colpacci mancati come il trasferimento di Alexis Sanchez al Manchester City, o quello di Coutinho al Barcellona.

E’ certo, invece, che la sessione estiva del mercato in Premier League si è archiviata mandando a segno un nuovo record: è stata infatti di 1.6 miliardi di sterline il volume d’affari delle contrattazioni. Si tratta di una spesa media di 210 milioni a club, il 23% in più rispetto a un anno fa, quindi a fine mercato la spesa media per club si archiviò a quota 155 milioni.

A permettere il sorpasso, è stato l’ultimo giorno di trattative, e soprattutto gli ultimi contratti depositati, quelli relativi al passaggio di Danny Drinkwater dal Leicester al Chelsea, quello di Mamadou Sakho dal West Ham al Crystal Palace, e quelli di Zappacosta, Bony e Llorente, rispettivamente a Blues, Swansea e Tottenham, che al momento del gong finale hanno trascinato a +88 milioni la spesa finale.

Se la frantumazione di un nuovo record non è una novità per una lega come la Premier, che con i suoi oltre 3 miliardi a stagione è il campionato più ricco d’Europa, questo mercato berrà soprattutto ricordato per i colpi mancati in extremis. A listini ormai chiusi, da Van Dijk a Mahrez, da Diego Costa a Barkley, tante trattative sono rimaste sul tavolo senza che l'unione d’intenti potesse mettere nero su bianco la conclusione dell’affare.

Intanto, negli uffici della Football Association prende sempre più considerazione la richiesta di chiudere la sessione estiva di mercato al 31 luglio, permettendo così ai club d’iniziare la nuova stagione lontano dai gossip su possibili trasferimenti. Sarà davvero così?

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto