xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Crests' History: Manchester City Football Club

   

A+ A A-

Crests' History: Manchester City Football Club In evidenza

Eccoci a Manchester, patria della rivoluzione Industriale. Tre chilometri a Nord-Ovest in linea d’area dal centro, nella zona blue della città.

Oggi è un giorno importante per il City che ha appena svelato ufficialmente ai suoi tifosi il nuovo stemma, Crets’ History - per questo - è dedicato ai Citizens.

    

Le origini

Dalle ceneri del Gorton Football Club, passando per l’Ardwick , nel 1894 nasce il Manchester City;  solo 5 anni anni dopo arriva la prima promozione nella First Division e nel 1904 l’FA Cup. Una partenza di altissimo livello per il Club anche se i presupposti non saranno sempre rispettati: la storia dei successi Citizens sarà caratterizzata da un andamento estremamente altalenante. 

Gli anni ‘20

E’ in questi anni che lo stemma di Manchester inizia a comparire sulle casacche degli sky blues.  Crest abbastanza complesso quello della città composto da uno scudo  - rosso con tre righe oro rappresentanti i 3 fiumi  - alla cui sommità c’è una barca che naviga in mare aperto a simboleggiare l’importanza commerciale della metropoli. Lo scudo è sorretto da un’antilope e da un leone incoronato – a ricordare la dominazione romana - che portano sulla spalla la rosa rossa del Lancashire e posano sull’erba.
Nella parte inferiore il motto della città “Concilio et Labore” e all’estremo opposto il globo terrestre - per rimarcare l’importanza della metropoli- sormontato da api in volo, simbolo della rivoluzione industriale.

Gli anni ’70 – ‘80

La moda dei crest circolari, tipica di questi anni, porta con sè l’esigenza del Club di ridisegnare il logo, nasce così nel 1971 il nuovo stemma dei Citizens, semplice ma contenente tutte le caratteristiche distintive necessarie. Manca solamente la rosa del Lancashire che viene aggiunta un anno dopo.
Tra il 1976 e l’80 viene reintegrato lo stemma della città per poi tornare a quello del ’72.

Dal 1997 a oggi

A causa di problemi per la deposizione dei diritti d’immagine alla fine degli anni novanta si arriva allo stemma forse più conosciuto dalle nuove generazioni: lo scudo viene mantenuto, viene aggiunta l’aquila alata – che compare nel crest della città negli anni ’50 - e il motto “Superbia in Proelio”.
Sotto di esso il  Manchester City si toglie moltissime soddisfazioni nella massima serie inglese e in Europa, anche grazie all’avvento di investitori arabi che hanno contribuito a formare un Top-team: questo può sicuramente essere ricordato come il periodo più florido a livello di trofei.
Oggi - 26 dicembre 2015, nonché Boxing Day - la storia del Club e quella dei suoi stemmi è stata ulteriormente riscritta: il Manchester ha deciso di tornare alle origini, optando per uno stemma molto simile a quello storico del ’72, sperando di poterlo onorare nel migliore dei modi in campo.

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
Carlo Pacciani

Laureato in Scienze Biologiche, laureando in Alimentazione e Nutrizione Umana presso l’Università degli studi di Milano; da sempre appassionato di sport, soprattutto di calcio e in modo particolare di quello inglese. Alla domanda cosa farò in futuro non so dare una risposta precisa, ma non disegno questa citazione:

“Ieri è storia, domani è un mistero ma oggi è un dono, per questo si chiama presente”

Resta solo che impegnarsi!

Torna in alto