xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Crests' History: Aston Villa Football Club

   

A+ A A-

Crests' History: Aston Villa Football Club

CRESTS' HISTORY ASTON VILLA/ BIRMINGHAM - Seconda puntata speciale del nostro appuntamento con i crest. Crests' History si sposta dalla Capitale alla seconda città più grande del Regno Unito in un viaggio lungo la M40 per arrivare fino ad Aston, Birmingham.

Chiaramente avete già capito che parleremo dell'Aston Villa, club fondato nel 1874 che gioca nella magnifica cornice di Villa Park dal 1897. Uno dei club più importanti della storia inglese, essendo membro fondatore e anche ideatore della Football League oltre che fondatore della Premier League nel 1992, lega nella quale gioca fin dalla sua fondazione.

 

Aston Villa early    Aston Villa 90s  Aston Villa

Primi passi

La fondazione della Football League nel 1888 è una delle pietre miliari del football inglese, fu proprio l'Aston Villa a far nascere e sviluppare l'idea. I Villans quindi fanno parte dei 12 club che misero ordine in un mondo fatto di regole diverse in ogni regione, calendari organizzati in maniera caotica; prima del 1888 infatti esistevano una serie di coppe che davano titolo di campioni d'Inghilterra che però non saranno mai riconosciute. Proprio alla figura del fondatore della Football League si deve il primo stemma dei Villans, William McGregor è stata una figura importantissima che ha influito molto nella storia del club. Il primo logo era un semplice round design con i colori della società: cioccolato per il cerchio più esterno, dove accampava la scritta "Aston Villa FC" mentre all'interno un leone rampante rosso su sfondo blu, l'altro colore delle divise Villans. Un logo semplice che però ci fa capire moltissimo: il leone rampante rosso è tradizionalmente legato alla Scozia, visto che è da sempre il simbolo della corona scozzese e che è presente nello stendardo reale di Scozia e anche sulla bandiera scozzese.

Anni 90'

Come abbiamo già visto nella prima puntata durante gli anni 90' molti club decisero di cambiare un po' il loro logo per restare al passo coi tempi e anche l'Aston Villa per prepararsi al meglio alla nascente Premier League decise di sottoporsi ad un leggero restyling: addio al round design e spazio allo scudo, il cioccolato che diventò piano piano claret e il blu si fece più scuro ma soprattutto la loro alternanza a strisce a simboleggiare lo stile delle casacche utilizzate dal club per larga parte della sua storia, il leone diventò oro ma rimase sempre al centro. In alto spazio alla scritta "Aston Villa FC" ma la novità è il motto 'Prepared' che appare in un nastro posto sotto lo scudo del club. Anche il motto probabilmente è un segno del legame con la Scozia, secondo alcuni sarebbe ispirato al 'Ready' presente sul logo dei Rangers FC.

Anni 2000

Il nuovo stemma venne ancora modificato: addio al nastro e il motto venne inserito all'interno dello scudo. Le strisce si fecero più chiare e il leone diventò più grande e mantenne il suo colore oro. Infine in alto sparì 'F:C.' e rimase solo il nome Aston Villa. Anche questo però ebbe vita breve visto che nel 2007 la società ideò un nuovo logo. Lo scudo rimase praticamente invariato ma il leone si rimpicciolì, anche il motto venne ridimensionato e lo scudo divenne completamente blu all'interno mentre il bordo è claret. Addio anche al nome del club e al suo postò prese campo il monogramma AVFC, da quel momento in poi famosissimo; ma abbiamo scelto questo crest per un motivo molto particolare. Sullo stemma del club, molti di voi non se ne saranno nemmeno accorti, c'è una piccola stella bianca che è la novità maggiore presente nel new badge: l'obiettivo del nuovo design era dare spazio alla vittoria della Coppa Campioni 1982 che è simboleggiata proprio dalla stellina davanti agli occhi del leone.  

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
Damiano Bezzi

Studente classe '95 che frequenta la facoltà di LINFO, con la passione poi sfociata in mania per il calcio, soprattutto internazionale, ed una religiosa fede per la Premier League.

Torna in alto