A+ A A-

Galles perfetto a Lilla: 3-1 e semifinale contro il Portogallo! In evidenza

EURO 2016 GALLES BELGIO/ LILLA - E' un Galles incredibile quello che batte 3-1 il Belgio al termine di una gara giocata al massimo delle proprie potenzialità, con ordine tattico e una prestazione generale pressochè perfetta in quella che doveva essere la sfida dei quarti di finale più sbilanciata e scontata.

Inizio veemente del Belgio, che in due match nelle qualificazioni contro il Galles ha rimediato un ko esterno per 1-0 ed un pari a reti bianche in casa. Ci provano Carrasco, Meunier ed Hazard nel giro di pochissimi secondi, ma la partita sembra spaccarsi al 13' con il bolide dalla distanza di un indisturbatissimo Nainggolan: tiro perfetto, potente e preciso, con Hennessey battuto e i ragazzi di Wilmots avanti nonostante le paure della vigilia dovute alle gravi defezioni difensive.

Il Galles non si scompone: incassa il colpo, continua pazientemente a fare il proprio gioco e con Taylor al 26' crea il primo pericolo a Courtois. Il portiere belga è però battuto al 31', quando un angolo di Ramsey trova smarcatissimo a centro area il capitano Williams la cui capocciata è perfetta e precisa: 1-1, giubilo per i tifosi dell'ultima britannica rimasta in lizza e tutto in discussione di nuovo.

La ripresa parte con il colpo di scena: dopo che Lukaku al 49' cestina l'occasione del nuovo vantaggio, il Galles opera il sorpasso al 55' con una giocata strepitosa di Robson-Kanu. La palla profonda raccolta da Ramsey diventa un cross in mezzo arpionato alla grande dall'attaccante gallese, che di tacco si sbarazza di una doppia marcatura e poi piazza in rete davanti ad un impotente Courtois.

Al 59' cartellino pesante per Fellaini, diffidato ed ammonito in vista di un'eventuale semifinale in quel momento improbabile. Segnale di un nervosismo che con il passare dei minuti fa il gioco del Galles, vicino alla terza marcatura più che a rischio pareggio. Al 74' lo stesso Fellaini si mangia il 2-2 da due passi, poi Ramsey commette un'ingenuità pazzesca toccando di mano e prendendosi un giallo che gli costa il match col Portogallo.

Wilmots sbilancia l'assetto per mettere Mertens al posto di Jordan Lukaku, ma non serve perchè ad azzeccare il cambio è Coleman: dentro Vokes, a segno dopo 6' con uno stacco di testa pazzesco che batte Courtois e chiude la contesa. Tre a uno, Belgio che può recriminare per un paio di situazioni parecchio sospette poco prima del colpo del ko (Lukaku atterrato al limite dell'area e Nainggolan toccato in area di rigore, entrambe situazioni non segnalate come fallose) ma Galles perfetto e portato in trionfo, anche se contro il Portogallo mancheranno decisamente uomini importanti. Ma per ora, è solo festa!

TABELLINO

Galles v Belgio 3-1 [13' Nainggolan (BEL), 31' Williams (GAL), 55' Robson-Kanu (GAL), 86' Vokes (GAL)]

Galles: Hennessey, Gunter, Chester, Williams, Richards, Taylor, Allen, Ramsey (90' Collins), Ledley (78' King), Robson-Kanu (80' Vokes), Bale Non utilizzati: Fon Williams, Williams, Edwards, Richards, Cotterill, Williams, Vaughan, Church, Ward All. Coleman

Belgio: Courtois, Alderweireld, Denayer, Lukaku (75' Mertens), Meunier, Nainggolan, Witsel, De Bruyne, Carrasco (46' Fellaini), Hazard, Lukaku (83' Batshuayi) Non utilizzati: Mignolet, Origi, Kabasele, Dembele, Benteke, Batshuayi, Ciman, Gillet All. Wilmots

Ammoniti: Davies, Chester, Gunter, Ramsey (GAL), Fellaini, Alderweireld (BEL)

Arbitro: Skomina (SLO)

Stadio: Mètropole (Lilla)

Ultima modifica il
Luca Masiello

Co-direttore di UkPremier, con cui ha intrapreso per la prima volta l'avventura del web. Dottore in Economia e Commercio e con un diploma linguistico alle spalle, sogna un giorno di diventare giornalista coltivando la sua passione per la scrittura. Parole d'ordine: l'obiettività prima di tutto, ma mai prendersi troppo sul serio!

Torna in alto