xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Scottish Cup, è l'Aberdeen la prima finalista: un autogol nel finale piega un generoso Hibernian

   

A+ A A-

Scottish Cup, è l'Aberdeen la prima finalista: un autogol nel finale piega un generoso Hibernian In evidenza

SEMIFINALE SCOTTISH CUP ABERDEEN HIBERNIAN/GLASGOW - Partita dalle mille emozioni a Glasgow con il doppio vantaggio dei Dons rimontato nella ripresa dagli Hibs, prima del rocambolesco episodio nel finale che elimina i campioni in carica e regala la finalissima agli uomini di McInnes. Domani l'Old Firm decreterà la seconda finalista.

CRONACA
Nonostante Hampden Park presenti qualche spazio vuoto - soprattutto tra le fila dei tifosi dell'Aberdeen, alla loro terza trasferta nello stadio della Nazionale in 12 mesi - sul campo lo spettacolo è degno del valore della competizione: bastano appena 12 secondi per far crollare lo 0-0 con Adam Rooney che sfrutta una gravissima frittata difensiva del duo McGregor-Ambrose che permette al numero 9 dei Dons di depositare facilmente in rete il vantaggio. Gli Hibs appaiono sulle gambe e faticano a reagire, l'Aberdeen ringrazia e al 25' arriva il raddoppio con Christie su calcio di punizione (non esente da colpe Marciano). Dalla panchina arriva lo scossone con Neil Lennon che adopera il primo cambio già alla mezz'ora ed è proprio il neo entrato Holt a suonare la carica per l'Hibernian con il colpo di testa che accorcia le distanze. Due a uno all'intervallo, grande spettacolo ad Hampden Park. 
Rooney celebrates with his team-mates after giving Aberdeen the lead
Il vantaggio lampo dell'Aberdeen dopo meno di un minuto (Reuters)

La rimonta degli Hibs si compie a inizio ripresa con Holt di nuovo sugli scudi ma nelle vesti di assist-man per la pregevole conclusione di McGeough: 2-2, esplode il settore biancoverde, incontenibile Lennon in panchina. Da qui in poi calano i ritmi, con entrambe le squadre più coperte in fase difensiva, complice anche una fisiologica stanchezza dopo un'ora ad altissima intensità da ambo i fronti. La sfida sembra destinata a protrarsi nei supplementari ma all'86' arriva un regalo dalla sorte verso l'Aberdeen: il jolly dalla distanza di Hayes viene deviato in maniera decisiva da McGregor che infila il più classico degli autogol. Doccia gelata per gli Hibs, per la terza volta sotto nel punteggio. L'assedio finale da parte dei campioni in carica è disperato, nell'ultimo calcio d'angolo svetta persino il portiere Marciano che appoggia per Cummings ma il suo tiro è bloccato da Lewis. E' l'ultima emozione dell'incontro, ad Hampden Park è l'Aberdeen a far festa e a conquistarsi il diritto di giocarsi la Scottish Cup nella finalissima. 
Domani sarà il turno della seconda semifinale con Celtic e Rangers pronti a darsi battagli nel quarto Old Firm di questa stagione. Brendan Rodgers punta a entrare nella storia conquistando il treble alla sua prima stagione, i Gers proveranno a rovinare la festa ai rivali concittadini.

TABELLINO
Aberdeen-Hibernian 3-2 [1' Rooney, 25' Christie, 86' aut, McGregor (ABE), 36' Holt, 59' McGeough (HIB)]

Aberdeen: Lewis, Logan, Shinnie, Considine, Taylor; Reynolds (69' McGinn), McLean, Christie (59' O'Connor); Rooney, Hayes, Jack
A disp: Alexander, McGinn, O'Connor, Pawlett, Stockley, Wright, Storey 

Hibernian: Marciano, Gray, McGregor, Ambrose, Stevenson, Boyle, McGinn, Bartley, Fyvie (34' Holt), McGeouch (63' Shinnie), Cummings
A disp:  Laidlaw, Holt, Keatings, Shinnie, Forster, Humphrey, Graham

Arbitro: John Beaton

Ammoniti: Fyvie, Holt (HIB), Shinnie (ABE)

Stadio: Hampden Park (Glasgow)

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
Diego Megale

Classe 1994, cresciuto sui pericolanti spalti del Granillo di Reggio Calabria, oggi vive nella borghese Milano dove studia Scienze della Comunicazione e intraprende i primi passi nel mondo radiofonico. Twitter (@d_megale)   

 

 

Torna in alto