xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Challenge Cup - Rangers a caccia del Double contro il piccolo Peterhead

   

A+ A A-

Challenge Cup - Rangers a caccia del Double contro il piccolo Peterhead In evidenza

RANGERS PETERHEAD CHALLENGE CUP / EDIMBURGO - Chi pensava che la stagione dei Rangers si fosse chiusa martedì sera con la certezza della matematica promozione in Premiership probabilmente non sa che, oggi, Hampden Park inaugura la settimana più importane dell'annata, e della storia recente, del club.

 

Con kick-off alle 15.30, ora inglese, la squadra di Mark Warburton è attesa dalla finale di Challenge Cup contro il Peterhead; poi, tra una settimana, lo stesso impianto di Glasgow riaprirà le porte a Miller e compagni per l'attesissimo Old Firm di Scottish Cup che metterà in palio un posto in finale. La Challenge Cup è probabilmente la manifestazione meno attesa della stagione di calcio scozzese. Coppa messa in palio per le partecipanti ai campionati di Championship, League One e League Two, La Petrofac Cup (chiamata così per motivi di sponsorizzazione) è tuttavia una competizione ufficiale che ad Ibrox non vogliono comunque lasciarsi scappare.

Avversario di turno sarà il piccolo Peterhead. Forti del secondo posto in League One, il Blue Toon è la prima squadra "mortale" della graduatoria, alle spalle di quel "mostruoso" Dunfermline capace di spaccare la stagione. In uno stadio che soffierà interamente a favore dei Gers, la squadra di Jim McInally non ha nulla da perdere e, nonostante arrivi con gli sfavori del pronostico, va a caccia di quello che potrebbe essere il successo più importante della storia del club.

In questi anni di declino i Rangers non hanno mai avuto particolare fortuna in Challenge, e quella di oggi si tratta della prima finale. Per Wallace e compagni, che non potranno fare affidamento su Martyn Waghorn nemmeno nella sfida con il Celtic, si tratta dell'ultimo banco di prova, si spera per chi in questi anni è rimasto vicino alla squadra, nelle serie minori; e la marcia di avvicinamento alla finalissima di Hampden Park ha visto le eliminazioni di Hibernian, Ayr United, Livingston e St. Mirren.

Per la maggior parte dei frequentatori di Ibrox l'impegno di oggi si tratta di una perdita di tempo, ma Warburton vuole comunque che i suoi rispettino il match fino alla fine. "E' molto utile avere un impegno del genere una settimana prima della grande sfida - commenta il manager -. Giocare qui, preparare la gara, soggiornare in hotel: tutto sarà perfettamente identico a cosa faremo la settimana prossima".

Il Peterhead del cannoniere Rory McAllister, autore fin qui di 31 reti stagionali arriva a Glasgow dopo aver escluso dalla competizione Brechin City, Falkirk, Stenhousemuir e Queen's Park. In campionato la squadra è reduce da due stop consecutivi, ma per il manager Jim McInally è comunque una grande emozione trovarsi a un appuntamento del genere. "Arrivare ad Hampden e giocare contro una squadra come i Rangers è una chance che non ricapiterà più a nessuno, speriamo sopratutto di goderci questa giornata", presenta la gara l'allenatore

Le squadre si sono già affrontate quest'anno in un match di League Cup dello scorso agosto, quando ad Ibrox i Rangers trionfarono grazie a tre reti. Ma oggi è diverso, oggi siamo ad Hampden.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto