xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Challenge Cup - E' festa Rangers nel tempio di Hampden

   

A+ A A-

Challenge Cup - E' festa Rangers nel tempio di Hampden In evidenza

Quattro vittorie in cinque giorni non era mai accaduto nemmeno nei tempi migliori, e ora i Rangers potrebbero prenderci perfino gusto. Nell'attesa di tornare ad Hampden Park nel prossimo week-end per affrontare il Celtic nella semifinale della Scottish Cup, la squadra di Warburton si congeda dalla Championship alzando al cielo la Challenge Cup.

 

Nell'ultimo atto di Glasgow il piccolo Peterhead si deve arrendere contro i Gers, padroni del campo e a segno per quattro volte con gli uomini più rappresentativi di questa stagione. In una gara a senso unico quello di Wallace e soci è un monologo fin dal fischio d'inizio; e dopo due nitide palle gol mancate per questione di centimetri è un autogol ad aprire le danze della domenica. Tutt'altra storia, invece, la seconda rete di James Tavernier, nel tabellino dei marcatori sempre e solo con gol negli eventi più importanti. Dopo una magistrale azione offensiva, infatti, il terzino di Bradford riceve dal limite ed esplode un bolide che si infila sotto l'incrocio.

Al riposo sul 2-0 la Blue Toon non offre nessuno spunto di rimonta, e nella ripresa, con le polveri di Jim McAllister rimaste bagnate, i Rangers controllano prima di allungare il punteggio nei minuti finali. Halliday cala il tris dal dischetto; poi, sui titoli di coda, c'è gloria anche per Kenny Miller, tra i migliori in campo del pomeriggio, che impreziosisce la sua prestazione insaccando a porta vuota un traversone rasoterra "sporcato" da Halliday. E in uno stadio interamente di fede Gers, è Lee Wallace a salire i gradini "della gloria" per alzare al cielo la Challenge Cup. E, a Double raggiunto, tra una settimana è tempo di Old Firm.

"Sono molto felice, e lo sono sopratutto per i tifosi - commenta Warburton a fine gara -. Il loro supporto è stato magnifico, e noi ci siamo limitati a compiere il nostro dovere. Era importante raggiungere l'obiettivo: si tratta di un'altra ottima giornata, nonchè di un nuovo trofeo da mettere in bacheca. Abbiamo avuto il controllo della palla, arrivando più volte a segnare più gol. Complimenti a James (Tavernier), ha segnato un gol fantastico".

Unica nota "stonata" del pomeriggio di Hampden è arrivata dal campo. Un terreno di gioco ai limiti della praticabilità ha infatti condizionato le operazioni in campo, causando anche quattro infortuni. Nel prossimo week-end Dundee United, Hibernian, Rangers e Celtic arriveranno per disputare le semifinali di Scottish Cup, e il manager dei Rangers chiede che si intervenga. "Devono assolutamente trovare una soluzione. Cosa succede se mercoledì e giovedì pioverà ?! La mia preoccupazione riguarda proprio il maltempo. E Dundee United e Hibernian giocheranno il giorno prima di noi".

Vota questo articolo
(0 Voti)
Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto