xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx Poco pubblico, manager che tornano in campo e giocatori-studenti: la prima "tragica" notte del FL Trophy

   

A+ A A-

Poco pubblico, manager che tornano in campo e giocatori-studenti: la prima "tragica" notte del FL Trophy In evidenza

FOOTBALL LEAGUE TROPHY CHECKATRADE CUP / LONDRA - E' stata soprannominata la "Coppa della Discordia", e chi pensava che dopo un'estate di polemiche e veleni il nuovo format della Football League Trophy facesse innamorare i tifosi, deve ricredersi.

Il vecchio Johnston's Paint Trophy, entrato in scena con la riforma che ha voluto l'ingresso di sedici academy e un girone preliminare, ha aperto ufficialmente i battenti nella serata di martedì e, nonostante i tanti gol messi a referto e tanti risultati clamorosi, quel che resterà del debutto ufficiale saranno alcuni dati da far arrossire la Football Association.

Partiamo dal numero di affluenze negli impianti. A Fleetwood, per la gare del Town contro il Development Team del Blackburn, erano soltanto in 392. A Wimbledon, per la sfida contro i giovani dello Swansea, sono stati venduti appena 461 tagliandi. E a Crown Ground, in 585 hanno optato per assistere dal vivo alla sfida degli Stans contro il Crewe. Numeri impietosi per la Football League, che di rado ha registrato medie che vanno sotto le mille unità.

Negli altri impianti, tuttavia, non è che la situazione abbia fornito dati più positivi. Per la gara del Port Vale contro il Derby hanno assistito appena 1.198 tifosi, ed erano trent'anni che i Valiants non registravano un'affluenza così bassa. Più o meno lo stesso pubblico di Sixflield, dove per la sfida tra Northampton e Wycombe soltanto tre tifosi hanno seguito i Wanderers lontano da Adams Park.

Tuttavia, la gara sul campo dei Cobblers verrà ricordata per il clamoroso ritorno in campo del manager degli ospiti, Gary Ainsworth che, all'età di 43 anni e dopo oltre tre anni dal suo ritiro, ha fatto il suo ingresso in campo nella ripresa per sopperire alla mancanza di riserve. E ci è andato vicino anche Paul Tisdale, allenatore dell'Exeter, registrato come riserva ma non utilizzato da... sè stesso.

News esilaranti in arrivo anche da Gillingham, dove sulla panchina del Luton sedeva l'attaccante 15enne Conor Tomlinson. La presenza del giocatore in trasferta degli Hatters, come ha precisato un Tweet del club, è stata garantita dal permesso della sua professoressa di scuola, che è stata convinta dalla società a far partire il suo studente con il resto della squadra.

Se il Football League Trophy non lascerà grandi tracce nei ricordi dei tifosi, almeno abbiamo più di un motivo per ridere

Ultima modifica il
Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto