xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx EFL Trophy, è fuga delle big: le due di Manchester non parteciperanno, ma altre faranno la stessa scelta

   

A+ A A-

EFL Trophy, è fuga delle big: le due di Manchester non parteciperanno, ma altre faranno la stessa scelta In evidenza

EFL TROPHY ACADEMY / LONDRA - Se il nuovo formato dell'EFL Trophy doveva essere da indicatore per una possibile riforma della Football League con l'ingresso delle seconde squadre, allora si tratta di un progetto già fallimentare.

Dopo la rinuncia da parte del Manchester United (ne avevamo parlato, leggi qui), anche i cugini del City hanno deciso di declinare uno dei sedici inviti riservati ad academy con status "category-one" per partecipare alla competizione.

Ma non è finita qui, perchè al forfait dei due club di Manchester potrebbero fare seguito le rinunce di Arsenal, Chelsea, Liverpool e Tottenham: tutte intenzionate a non iscrivere la propria academy al nuovo English Football League Trophy per non "intasare" troppo un calendario degli impegni già stilato nelle scorse settimane.

Con Stoke, Swansea, Sunderland e Southampton uniche interessate ad accedere alla manifestazione, e Boro e West Brom in bilico tra le due scelte, la Football League si trova ora dunque nella condizione di dover trovare altre undici academy per salvare l'attuale formato che prevede la partecipazione di 64 squadre divise in 16 gironi da quattro. 

Una soluzione potrebbe essere quella di aprire le porte anche ad academy di club di Premier non in possesso dello status "category one", come Bournemouth, Burnley e Watford. Questo, tuttavia, non basterebbe per occupare i 16 posti disponibili, e allora ecco che dalla Championship potrebbero essere "ripescate" le accademie di Newcastle, Norwich e Aston Villa.

La nuova formula che ha spedito definitivamente in soffitta il vecchio Johnstone's Paint Trophy non ha raccolto fino a qui l'entusiasmo sperato. A oggi non esiste una deadline definitiva per comunicare la partecipazione al torneo, ma la speranza della Football League è quella di "sbrigare la pratica" il prima possibile per poi formulare i gironi su base territoriale che inaugureranno la manifestazione nei prossimi mesi. 

Intanto, però, i grandi club non ci saranno. 

 

Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto