http://duvporn.com pornbrothers hd young porn mobile porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx 274 cambi su 19 partite e stadi semivuoti: il modello della EFL Cup è in crisi?

   

A+ A A-

274 cambi su 19 partite e stadi semivuoti: il modello della EFL Cup è in crisi? In evidenza

La BBC lancia l'allarme intorno alla seconda coppa nazionale inglese che ha registrato una scarsa presenza di spettatori e un ampio turnover degli allenatori durante il secondo turno della competizione disputatosi martedì. 

Ben 6 squadre hanno cambiato interamente la formazione titolare rispetto all'ultimo match in campionato, compreso il Brighton che milita in Premier League e che ha vinto a fatica contro il Barnet (1-0).

Lo Sheffield United nella sfida interna contro una big come il Leicester ha attirato allo stadio appena 11 mila tifosi a fronte di una capacità di 32.702. "Era una partita di cartello con una squadra di Premier League in campo ma c'erano pochi tifosi, forse i tanti cambi hanno svalutato la competizione" ha detto l'ex centrocampista dell'Everton Leon Osman ai microfoni di BBC Radio 5. 

Stadi semivuoti - i dati dell'ultimo turno
 SpettatoriCapienza
Crystal Palace 9,837 25,456
Brighton 11,414 30,750
Middlesbrough 12,679 34,000
Leeds 17,098 37,890
Sheffield United 11,280 32,702

Molte critiche sono arrivate anche per la decisione di fissare i sorteggi del terzo turno a Pechino, in Cina, alla scomoda ora delle 4 del mattino. Inoltre ci sono stati alcuni incidenti in occasione degli ultimi sorteggi con delle squadre pescate due volte e con ambiguità riguardo ai match di andata e ritorno. 

L'unico ad andare controcorrente è stato il manager del WBA Tony Pulis che ha applicato solo 4 modifiche alla formazione che in campionato è partita con due vittorie su due. Scelta che ha dato ragione al manager dei Baggies, che ha visto imporsi i suoi per 3-1 sull'Accrington. "Abbiamo preso la competizione sul serio perché ci da l'opportunità di andare a Wembley - ha spiegati Pulis - Io ho avuto la fortuna di andarci con lo Stoke e sarei felicissimo di ripetere l'esperienza con il WBA"

Rimanendo in Premier League, il Watford ha pagato a caro prezzo invece l'eccessivo turnover con l'eliminazione per mano del Bristol City, capolista in Championship. 

Le partite disputate martedì - tra parentesi i cambi rispetto al campionato
Grimsby (3) v Derby (10) Doncaster (5) v Hull (11)
Accrington (3) v West Brom (4) Fulham (11) v Bristol Rovers(3)
Aston Villa (11) v Wigan (11) Leeds (9) v Newport (3)
Birmingham (6) v Bournemouth (8) Middlesbrough (9) v Scunthorpe (2)
Bolton (7) v Sheff Wed (7) MK Dons (7) v Swansea (4)
Brighton (11) v Barnet (2) Norwich (6) v Charlton (9)
Cardiff (10) v Burton (7) QPR (10) v Brentford (5)
Carlisle (2) v Sunderland (10) Reading (9) v Millwall (10)
Crystal Palace (7) v Ipswich (11) Sheff Utd (8) v Leicester (8)
  Watford (6) v Bristol City (9)

Quello che balza all'occhio analizzando l'ultima tabella è come il fascino di Wembley non attiri più neanche quei piccoli club delle serie minori che avrebbero un grande vantaggio (in termini di prestigio ed incassi al botteghino) a proseguire nella competizione. Ed è dunque scontato che se sono i club stessi a non credere nella competizione allora anche il pubblico non ha più motivi per accorrere allo stadio. Un calo vertiginoso di presenze contro il quale neanche l'abbassamento dei prezzi dei biglietti ha potuto nulla. Urge una riforma prima che la EFL Cup rischi di diventare il palcoscenico delle seconde e terze linee e soprattutto veda trionfare sempre le solite superpotenze inglesi.

Vai all'articolo originale: http://www.bbc.com/sport/football/41019180

Ultima modifica il
Diego Megale

Classe 1994, cresciuto sui pericolanti spalti del Granillo di Reggio Calabria, oggi vive nella borghese Milano dove studia Scienze della Comunicazione e intraprende i primi passi nel mondo radiofonico. Twitter (@d_megale)   

 

 

Torna in alto