A+ A A-

Sei Nazioni 2016 - Francia e Galles avanti a fatica. E' l'Inghilterra la vera regina

SEI NAZIONI 2016 2° GIORNATA / LONDRA - Ormai archiviato il secondo turno di questo Sei Nazioni 2016, il quadro delle pretendenti al titolo si fa più chiaro. Per la seconda settimana di fila sono Francia e Inghilterra a festeggiare la vittoria che pone in cima alla classifica Blues e Nazionale della Rosa. 

 

E il match con il quale si è aperto il week-end è stato proprio quello di Parigi dove la Francia di Guy Noves, ancora una volta non al top della condizione e della prestazione, supera l'Irlanda di un solo punto. Nella partita meno spettacolare giocata fin qui, i Galletti restano sotto per settanta minuti, e contro un'Irlanda resa inoffensiva da alcune assenze il vero elemento in più di Marchand e soci è la difesa, capace di bloccare l'iniziativa degli ospiti e tenere ancora in bilico l'epilogo finale. Nell'ultimo quarto di gara, quando il XV di San Patrizio aveva ormai abbandonato il campo, ecco la meta e la trasformazione del sorpasso che permette ai francesi, per la seconda partita di fila, di conseguire il massimo risultato con il minimo sforzo. Gli effetti della gestione di Noves iniziano a intravedersi, ma per trionfare in questo Sei Nazioni serve fare un passo in avanti.

Nell'altra gara del sabato arriva il primo trionfo del Galles di Gatland, che per avere la meglio sulla solita "bella ma incompiuta" Scozia deve penare e non poco. Al Millenium Stadium la Nazionale del Cardo si conferma la squadra più strana del pianeta: Laidllaw e soci partono forte e chiudono il primo tempo avanti di tre punti. Nella ripresa il solito black-out, unito alla prestazione di un arbitro non all'altezza, permette la risalita dei Dragoni che, con molta più polvere addosso rispetto al match di Dublino, alzano il ritmo nella prima mezz'ora e costruiscono la vittoria finale grazie a due mete. La marcatura finale di Taylor arriva tardi, e il 27-23 di Cardiff trascina Warburton e compagni a -1 dalle due capoliste. 

Per il secondo week-end consecutivo la vera protagonista del Sei Nazioni 2016 sembra essere l'Inghilterra di Eddie Jones. Nel posticipo dell'Olimpico la Nazionale della Rosa espugna Roma grazie a cinque mete. Il monopolio del gioco sempre nelle mani di Farrel e compagni anche se, specie nel primo tempo, gli Azzurri fanno quel che possono e, restando in scia grazie ai calci di Carlo Canna, chiudono il primo tempo sotto di soli due punti. Nella ripresa non c'è storia e il gioco a memoria degli inglesi fa la voce grossa e il divario finale rende giustizia a una prestazione di grande qualità degli ospiti. Dopo aver superato senza grossi problemi Scozia e Italia, per l'Inghilterra arrivano ora i match che contano: quelli che diranno di più sull'epilogo finale del torneo.

- 13/14 FEBBRAIO - day 2

Francia 10-9 Irlanda

Galles 27-23 Scozia

Italia 9-40 Inghilterra

classifica: Inghilterra e Francia 4, Galles 3, Irlanda 1, Scozia e Italia 0.

Archiviati i primi due turni, il Sei Nazioni 2016 si prende ora un turno di riposo. Nel week-end del rientro in campo, tra due settimane, la terza giornata offre un programma ricco di spunti e probabili colpi di scena. Il match più interessante sarà l'anticipo tra Galles e Francia, di scena il venerdì sera al Millenium Stadium. Sabato, ecco il "battesimo" ufficiale a Twickenham per Eddie Jones, con la sua Inghilterra che affronta l'Irlanda; e di nuovo all'Olimpico di Roma Italia e Scozia si affrontano con l'ordine di evitare il Cucchiaio di legno.

 

Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto