A+ A A-

Rangers, cori settari nella partita contro l'Hibernian: la SFA indaga

RANGERS GLASGOW SUPPORTERS SCOTTISH CHAMPIONSHIP / GLASGOW - Non sarà l'Old Firm, ma l'Hibernian è uno degli avversari più odiati ad Ibrox. Così, in attesa che torni la stra-cittadina più bella del mondo, i seguaci dei Gers hanno pensato di "scaldare" la voce contro l'altro odiatissimo rivale cattolico e filo-irlandese.

 

Il club capolista in Championship è finito nel mirino della SFA a causa di alcuni cori settari che sarebbero stati cantanti durante il match di lunedì 28 contro gli Hibs. In particolare, nel referto dell'arbitro e in quello del delegato della Lega presente a Ibrox, i Blue Noises avrebbero intonato, in diversi frangenti della gara, la canzone Billy Boys: uno dei canti lealisti più conosciuti del panorama britannico.

La SFA è pronta ad aprire un fascicolo e, se il club verrà riconosciuto colpevole per il comportamento dei suoi tifosi, secondo il Sectarian Act le conseguenze potrebbero essere forti. Si va dalla sconfitta a tavolino fino alla squalifica del campo, mettendo perfino a rischio i punti in classifica. 

Il caso verrà discusso e affrontato nella prima settimana di gennaio. 

Ultima modifica il
Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto