A+ A A-

Championship: cosa aspettarsi da Huddersfield Town-Sheffield Wedneday In evidenza

CHAMPIONSHIP HUDDERSFIELD TOWN SHEFFIELD WEDNESDAY/HUDDERSFIELD- Dopo aver analizzato il lavoro fatto nel corso della stagione da Fulham e Reading, che nella semifinale di ieri hanno impattato 1-1 a Craven Cottage rinviando ogni discorso alla sfida del Madejski Stadium, abbiamo analizzato(in collaborazione con Francesco Viscuso) come si presentano all'appuntamento Huddersfield Town e Sheffield Wednesday, in campo oggi a partire dalle 13:00 italiane. 

 

 

Come nel caso del Reading, in pochi si aspettavano che la squadra, ben orchestrata da David Wagner potesse chiudere tra le prime sei viste le ultime stagioni. Ma il tecnico tedesco, a lungo assistente di Klopp al Borussia Dortmund, ha saputo rivitalizzare bene un gruppo reduce da una salvezza tranquilla spingendo a guardare oltre la semplice permanenza nella serie cadetta. Il lavoro fatto da Wagner è già di per sé un successo: ha preso la squadra dal diciannovesima posizione dello scorso anno e l'ha portata tra le prime 4 per tutta la stagione. Nonostante le difficoltà finanziarie, il club si è dimostrato di buon occhio per il mercato andando a prendere ottimi giocatori in prestito come il giovane Palmer dal Chelsea

Da discepolo qual è di Klopp, Wagner punta molto sul pressing, quasi totale, che non permette all'avversario di ragionare. Spesso costringe il portiere a giocare sul terzino, per poi chiudere a quest'ultimo ogni via: diagonale o verticale che sia. 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Questo è un chiaro esempio di pressing, con gli avversari nella trequarti propria che non hanno soluzioni. 

L'Huddersfield si schiera spesso con un 4231 o 352.

In fase di possesso, punta molto sul gioco del Pivot, ovvero di un centrale (che sia di centrocampo come spesso accade o una punta se l'azione parte da centrocampo) che si abbassa a dare aiuto. Ottimi in questo lavoro sono Mody e Hogg

L'immagine può contenere: persone che praticano sport

Questo movimento permette ai terzini di salire e guadagnare campo, che verrà ampliato grazie al movimento ad accentrarsi delle ali.

L'immagine può contenere: persone che praticano sport

Ecco che sulla tre quarti avversaria il terzino in alto trova spesso spazio, visto che la difesa avversaria tende a schiacciarsi. A quel punto la squadra ha molte opzioni e in questo caso andrà in porta con un filtrante.

Uno dei punti di forza è la capacità dei neo entrati di rivelarsi decisivi: in ben 6 occasioni i giocatori entrati in campo si sono rivelati decisivi per il risultato finale, fruttando alla formazione di Wagner 11 punti. Un'altra caratteristica dei Terriers è quella di fruttare anche gli ultimi minuti di gara:  in ben 12 occasioni il risultato è mutato in favore della formazione di Wagner negli ultimi 10 minuti di gara ed in 5 occasioni dopo il 90° minuto. Tra le cose cui Wagner dovrà fare attenzione c’è (purtroppo) la fase difensiva:  le 58 reti subìte nel corso della stagione hanno reso quella dei Terriers la seconda peggior difesa delle prime 6 e la quarta peggior difesa delle prime 10. Le tante goleade incassate (9 gol dal Fulham, 4 da Bristol City, 6 in due gare dal Cardiff City e 5 dal Preston North End) hanno evidenziato una fragilità difensiva non da poco nonostante l’ottimo inizio stagionale. Per la prima volta, una squadra partecipante alla post-season chiude con una differenza reti negativa lasciando qualche punto interrogativo. Sarà valsa la pena di fare turn-over nelle ultime giornate lasciando al Wednesday il fattore campo nella sfida di ritorno?

Sheffield Wednesday

Non rappresentano certamente una sorpresa le Owls, unica formazione confermatasi nella top-six rispetto alla scorsa stagione, e riuscita a migliorarsi passando dal 6° posto al 4° posto. Un passo importante per gli uomini di Carvalhal, che ha cambiato in pochi assetti una squadra che ha assorbito la delusione per la finale persa a Wembley

Dal punto di vista del mercato, in estate sono arrivati giocatori di grande esperienza a fungere da aiuto ad una gruppo ben compattato: David Jones dal Burnley, Steven Fletcher dal Sunderland, Adam Reach dal Middlesbrough più Abdi e Pudil dal Watford nel mercato estivo cui si sono aggiunti Sam Winnall dal Barnsley e Jordan Rhodes dal Middlesbrough hanno fatto fare il salto di qualità alla rosa della squadra di Carvalhal, che sembra così decisa a ritornare in Premier League in questa stagione dopo la promessa del presidente Dejphon Chansiri, che al momento dell’acquisizione del club aveva detto che lo stesso avrebbe centrato la promozione entro il 2017.

 

Il Wednesday riparte da buone basi, avendo una squadra che bene o male si conosce da un anno e con una dirigenza che sperava già in quest'anno nella Premier e che ha buoni propositi. Fondamentale un giocatore come Steven Fletcher in una categoria simile, ma anche Forestieri fa la differenza. 

La squadra punta molto sul pressing avendo anche giocatori in grado di tenerlo. Il gioco si incentra molto sulle fasce, con due tocchi di palla massimi per ognuno in modo da creare imprevidibilità. 

L'immagine può contenere: persone che praticano sportL'azione spesso passa per il centro e con un taglio verso l'area arriva la palombella che manda in porta i giocatori, creando anche azioni spettacolari. 

L'immagine può contenere: persone che praticano sport

Anche in questa foto si vede il movimento delle punte a tagliare e notare come il terzino si trovi sempre libero, da utilizzare come opzione.

 

Ultima modifica il
Giulio Bianco

Studente classe 90, un diploma da Ragioniere ed una laurea in lingue (ambito turistico) alle spalle, ha una passione per il football d'oltremanica nata grazie a Gianfranco Zola. Ama il calcio in generale, ma soprattutto le "lower leagues".

Torna in alto