A+ A A-

5 osservazioni dello Steel City Derby In evidenza

PREMIER LEAGUE SHEFFIELD WEDNESDAY SHEFFIELD UNITED / SHEFFIELD - Le Blades, al ritorno in Championship, ritrovano il derby cittadino e al primo confronto tra le due squadre la spunta con un bel 2-4. 

Successo incredibile dello Sheffield United che piega gli Owls dopo un match a dir poco da cardiopalma. Doppio vantaggio degli ospiti, riacciuffato nella ripresa, con altre due reti subito dopo sempre delle Blades. In 5 punti cerchiamo di racchiudere le nostre impressioni maggiori di quanto accaduto. 

 

1 - Billy Sharp e il possesso palla non sono tutto.

63% per la squadra di casa, 37% per gli ospiti. Ma, come più volte è stato dimostrato, nel calcio moderno il possesso palla non è tutto, anzi. Va detto anche che i gol del Wednesday sono arrivati dai primi veri tiri in porta, a differenza dell'ottima mira che hanno avuto gli ospiti per tutta la partita. Inoltre, da sottolineare la pesantissima assenza di Billy Sharp, trascinatore e talismano delle Blades: 30 gol lo scorso anno e già 4 in questa stagione. Ma il giovane Brooks e Clarke sono riusciti a coprire questa toppa.

2 - Disastro difensivo del Wednesday.

 

 

Il gol preso in questione è solo il primo dei tanti disastri difensivi messi in atto da parte degli Owls. Il reparto si è dimostrato totalmente allo sbando, concedendo 3 gol (al di fuori di quello su punizione) in maniera piuttosto oscena.

3 - David Brooks: remember the name.

A 20 anni e con l'assenza di Sharp, il compito di creare in fase offensiva era affidato a Clarke, autore di una doppietta, e al "canterano" David Brooks, classe 1997. Il ragazzo era al secondo match da titolare, e la sua presenza ha lasciato tutti sbalorditi: creatività infinita che si mixa a una personalità da giocatore ultra-trentenne. Il ragazzo ha fatto saltare le linee con le sue giocate, meritandosi di diritto il premio di Man of the Match.

Risultati immagini per david brooks sheffield united

 

Palla c'è, palla non c'è.

4 - La dura legge dell'ex.

Anche se solo nelle giovanili, Clarke è un ex della gara, e da tale ha rispettato la famigerata legge che permette a questi di segnare ogni qualvolta fronteggino la vecchia squadra. Così è stato, ancora una volta, perché la doppietta a Hillsborough si somma ad altri tre timbri messi a segno proprio contro le Owls, per un totale di 5.

5 - Festa grande per i 50 anni di Wilder.

Festeggia al meglio il mezzo-secolo Chris Wilder, allenatore dello Sheffield United e fautore della promozione delle Blades in Championship. Il derby vinto è la candelina della torta. 

Ultima modifica il
Francesco Viscuso

Studente in Lingue, romano, nato ill 25/08/1993. Si definisce un vero e proprio football-addicted, in particolar modo di calcio inglese. 

Torna in alto