xnxx http://duvporn.com pornbrothers free porn porn video teen porn porn site XXX Porn Free porn videos Xnxx United of Manchester sempre più in difficoltà: servono 150.000 pounds per portare al termine la stagione

   

A+ A A-

United of Manchester sempre più in difficoltà: servono 150.000 pounds per portare al termine la stagione In evidenza

UNITED OF MANCHESTER NATIONAL LEAGUE NORTH / MANCHESTER - Il 2016 non è stato un anno da ricordare per lo United of Manchester. Se da un lato il Community Club ha comunque festeggiato il suo 11° anno di vita, dall'altro il cambio del board e troppe vicissitudini finanziarie mettono a dura prova il proseguo del progetto.

Già nella scorsa primavera avevamo dedicato ampio spazio ai problemi interni del club, che ad aprile ha salutato uno dei suoi padri fondatori e pietra miliare dell'iniziativa: il direttore generale Andy Walsh (LEGGI QUI). La partecipazione al campionato di National League North (sesta serie) e la sempre più vicinanza al calcio professionistico, tuttavia, stanno mettendo a dura prova il progetto FC United che, mancando la qualificazione al primo turno di FA Cup, si è inoltre privato di importanti risorse per il finanziamento della stagione.

A oggi, il club fa sapere che servono 150.000 pounds per continuare a tenere in moto i Red Rebels, che hanno sempre fondato la propria politica sull'autofinanziamento e sul reinvestimento dei fondi. Per ripianare i conti e riempire le casse, la società è alla ricerca di nuovi membri (a oggi sono circa 3.700) e invita tesserati e non ad aiutare il club acquistando i loro prodotti ufficiali. 

A confermare che il mancato raggiungimento di alcuni obiettivi sportivi rischia di creare qualche "vuoto" sul conto bancario della società è Damian Chadwick, il nuovo chief executive. "Si tratta - spiega - di un bisogno di liquidità a breve termine. Non si tratta di una grande somma, ma ne abbiamo un forte bisogno per poter portare a termine i nostri progetti in fase di realizzazione".

Ancora una volta, dunque, il cuore "ribelle" di Manchester si appella al suo pubblico che, allo stesso tempo, ne è anche proprietario. La rapida scalta del Community Club ha inoltre creato qualche scompiglio all'interno del management, con alcune figure del club che sono state accusate di aver ormai preso le distanze da quella che era la policy della società all'atto di nascita. E intanto la ricerca dei fondi prosegue.

Andrea Dimasi

Ha fatto parte dello staff della Nazionale inglese di rugby ai Mondiali under 20 del 2015. Giornalista per il quotidiano Bresciaoggi, qualche comparsata in tv e in radio. Amante di storia e cultura britannica, accanito ground-hopper degli stadi d'oltremanica, segue il calcio inglese da oltre quindici anni. So occupa principalmente di aspetti economici del calcio e di serie minori. E' co-fondatore della pagina Facebook Football League Italia e autore del libro "Old Firm - La battaglia di Glasgow", edito da Urbone Publishing.

Torna in alto