A+ A A-

Tottenham, Pochettino: "Allenare il Barcellona? Mai, sono un tifoso dell'Espanyol" In evidenza

MAURICIO POCHETTINO TOTTENHAM CALCIOMERCATO/LONDRA - L'attuale manager degli Spurs parla del futuro chiudendo le porte ai catalani.

In un campionato che vanta alcuni tra gli allenatori più prestigiosi in circolazione, da Mourinho a Guardiola passando per Klopp e Conte, pensare di potersi inserire in mezzo a questi colossi ed addirittura competere con loro per le posizioni di vertice sembrava pura utopia questa estate, invece Mauricio Pochettino con il suo Tottenham stanno stupendo tutti per l'ennesima volta, confermandosi nei piani alti della Premier League dopo l'ottima stagione passata. Naturale dunque che gli intrighi di mercato delle principali squadre europee inizino a coinvolgere anche il tecnico degli Spurs, sul quale nelle ultime settimane è stato accostato addirittura il nome del Barcellona. Sulla questione è intervenuto direttamente Pochettino ai microfoni di Sky Sports chiarendo:

"Sono un tifoso dell'Espanyol, penso non ci sia altro da aggiungere. E' come se un giorno Daniel Levy (presidente del Tottenham) mi esonerasse e mi chiamasse poi l'Arsenal, sarebbe impossibile per me accettare. Penso che nel calcio di oggi sia necessario darsi dei valori e io, prima di essere un allenatore, prima di essere un giocatore, sono un uomo che tifa Espanyol"

Concetto molto chiaro ed assolutamente non banale, quasi sorprendente in uno sport in cui i cambi di versante, anche tra due squadre rivali, sono all'ordine del giorno. 

 

Ultima modifica il
Diego Megale

Classe 1994, cresciuto sui pericolanti spalti del Granillo di Reggio Calabria, oggi vive nella borghese Milano dove studia Scienze della Comunicazione e intraprende i primi passi nel mondo radiofonico. Twitter (@d_megale)   

 

 

Torna in alto